Agenzia nr. 1201 – In Commissione sanità la valutazione dello stato di attuazione delle mozioni approvate

 
ANNO XXI
Numero 1201
03/07/2024
Pubblicato in Bari

Direttore Responsabile: Laura Sutto
Redazione: Via Capruzzi, 204 – 70124 Bari – Tel 080.540.23.66 – Fax 080.541.40.64
Posta Elettronica: ufficiostampa@consiglio.puglia.it – Sito Web: http://www.consiglio.puglia.it

Iscritto al Registro Pubblico della Stampa del Tribunale di Bari in data 25/02/2003


In Commissione sanità la valutazione dello stato di attuazione delle mozioni approvate

Una seduta quella della Commissione sanità, presieduta da Renato Perrini, incentrata sulla valutazione dello stato di attuazione delle mozioni approvate dal Consiglio regionale.
In particolare, con l’ausilio dei dirigenti del Dipartimento salute, oggi è stato fatto il punto su dieci mozioni.

Attivazione Centro residenziale per il trattamento dei Disturbi del comportamento alimentare (DCA) a Lecce

La mozione avente ad oggetto l’attivazione di un Centro residenziale per la cura dei disturbi del comportamento alimentare nel Dipartimento di salute mentale dell’Asl Lecce, approvata dal Consiglio regionale il 12 luglio 2022 su proposta del consigliere Paolo Pagliaro, è stata oggetto di discussione della seduta odierna, a seguito della mancanza di risposte certe da parte dell’Asl LE. A tal proposito, il dirigente della Sezione strategie e governo dell’offerta Mauro Nicastro, ha potuto solamente comunicare che l’Asl di Lecce ha inoltrato una lettera con cui informava che a seguito dell’avviso di gara per la fornitura degli arredi e attrezzature necessarie per far entrare in attività il padiglione ristrutturato ad hoc e pronto dal 2013 presso il Dipartimento di salute mentale, sarà nominata la Commissione giudicatrice per valutare le offerte tecniche pervenute. 
Sul punto è intervenuto il consigliere Fabiano Amati per chiedere di aggiornare l’argomento in discussione, convocando in audizione il direttore generale dell’Asl LE ed il responsabile dell’area tecnica, data la necessità di capire meglio l’orientamento della direzione generale in riferimento al cronoprogramma stilato, ma soprattutto in virtù della annunciata realizzazione di una residenza dedicata ai casi gravi che necessitano di gestione intensiva, presentata pubblicamente alcuni mesi fa alla presenza del direttore generale.  

Dialisi per turisti su tutto il territorio dell’ASL Lecce

L’impegno assunto in Consiglio regionale nel luglio 2021, su proposta del consigliere Paolo Pagliaro, di sollecitare l’ASL Lecce all’attivazione di altri posti dialisi riservati ai turisti nei presidi di tutto il territorio provinciale, in modo da assicurare il diritto all’assistenza sanitaria a tutte le persone dializzate che scelgono il Salento come meta di vacanza, resta ancora da assolvere completamente, visto che ancora non di dispone di un servizio di presidio telefonico per informazioni sui posti dialisi e prenotazioni del servizio. Oggi su richiesta del presidente Renato Perrini è stata nuovamente rilevata la necessità di organizzare il servizio offrendo delle informazioni più dettagliate in rete.  

Dotazione Robot da Vinci nelle strutture sanitarie pubbliche delle ASL di Lecce, Brindisi e Taranto

La mozione approvata il 6 luglio 2022, su proposta del consigliere Paolo Pagliaro, con cui si assumeva l’impegno di provvedere alla dotazione del sistema chirurgico Robot da Vinci, nelle strutture sanitarie pubbliche delle Asl di Lecce, Brindisi e Taranto, è stata in parte assolta visto che a detta del dirigente Nicastro è stato installato un Robot da Vinci in uso all’Ospedale Vito Fazzi di Lecce ed un altro al SS Annunziata di Taranto, resta ancora scoperta l’Asl di Brindisi. 
Su sollecitazione del consigliere Fabiano Amati, sarà fatto un aggiornamento della valutazione di attuazione di questa mozione per avere dati precisi sull’utilizzo di questi Robot su tutto il territorio regionale. 

Potenziamento del personale in servizio presso l’Ufficio anagrafe assistiti di Lecce

Sarà l’Asl di Lecce a decidere di impiegare le 21 unità disponibile già da adesso, al fine di incrementare il numero degli sportelli presso l’Ufficio anagrafe assisiti di Lecce (ex Inam). Questo, per dare seguito all’impegno assunto a seguito dell’approvazione della mozione nella seduta consiliare del 17 gennaio 2023, presentata dal consigliere Paolo Pagliaro.  

Prevedere nell’offerta sanitaria e sociosanitaria della Puglia l’Hospice pediatrico di primo livello “Residenza Pediatrica Sanitaria” e l’Hospice pediatrico di secondo livello (Ospedaliero)

Ci sono delle valutazioni in corso circa per l’Hospice pediatrico di primo livello, mentre l’’Hospice pediatrico di secondo livello (Ospedaliero) è attivo nell’ospedale Giovanni XXIII di Bari. questo in risposta al quanto si chiedeva alla Giunta regionale con l’approvazione della mozione approvata il 12 ottobre 2021, presentata dalla consigliera Lucia Parchitelli. 

Immissione urgente di personale medico presso i pronto soccorso dei presidi ospedalieri regionali

Sono previste 1362 assunzioni a livello regionale di cui 130 dirigenti medici di medicina urgenza, 16 dei quali nel territorio di Taranto. questa la risposta data dal dirigente Nicastro, in riferimento allo stato di attuazione dell’impegno assunto in Consiglio regionale a seguito dell’approvazione della mozione il 14 settembre 2021, presentata dal consigliere Massimiliano Stellato, con cui si   chiedeva di autorizzare le ASL della Regione Puglia ad assumere ulteriore personale medico per far fronte, nell’immediato, alla carenza di medici presso i Pronto Soccorso e i del Presidi ospedalieri, evidenziando le criticità per la provincia di Taranto ma presenti anche nel resto del territorio pugliese.

Approvazione linee di indirizzo per l’accertamento e la sussistenza dei requisiti sanitari per il rilascio del “Contrassegno speciale di circolazione e sosta dei veicoli a soggetti aventi capacità di deambulazione sensibilmente ridotta”

Gli impegni assunti con l’approvazione della mozione approvata l’8 febbraio 2022, presentata dal consigliere Donato Metallo, non sono stati ancora attuati a seguito della mancata realizzazione delle 
linee guida, ma è stato preso l’impegno di fare un provvedimento stralcio da far approvare dalla Giunta regionale. Si chiedeva alla Giunta regionale di approvare entro sessanta giorni le linee di indirizzo per l’accertamento e la sussistenza dei requisiti sanitari per il rilascio del “Contrassegno speciale di circolazione e sosta dei veicoli a soggetti aventi capacità di deambulazione sensibilmente ridotta e di porre in essere tutte le procedure necessarie al fine di darne opportuna comunicazione al Comuni e alle ASL.

Grave situazione di emergenza nei servizi sanitari di emergenza-urgenza per carenza di personale medico

È stata fatta una sintesi sulle novità normative nazionali in relazione al personale medico con tre anni di servizio presso il servizio di emergenza-urgenza, ed è data la possibilità di partecipare ai bandi per dirigente medico. Questo, a seguito dell’impegno assunto in Consiglio regionale il 26 luglio 2022, con l’approvazione della mozione presentata dal consigliere Antonio Tutolo, con cui si chiedeva alla Giunta regionale di far sì che la Conferenza dei Presidenti delle Regioni ponesse all’attenzione del Governo nazionale affinchè le Aziende sanitarie della Regione potessero bandire avvisi per contratti a tempo determinato riservati ai laureati in medicina e chirurgia abilitati all’esercizio della professione medica e iscritti agli ordini professionali, anche durante la loro iscrizione ai corsi di specializzazione, a partire dal terzo anno di corso, per attività da svolgere al di fuori dell’orario dedicato alla formazione specialistica. 

Contrasto povertà educativa

È stato individuato un tavolo interistituzionale coordinato dal Garante dei minori per dare seguito a quanto richiesto dal Consiglio regionale con l’approvazione della mozione, il 20 aprile 2021, presentata dalla consigliera Debora Ciliento. Questo è stato riferito alla Commissione dalla dirigente della Sezione inclusione sociale attiva Caterina Binetti. In particolare, è stato istituito, nell’ambito dell’Osservatorio regionale delle politiche sociali di cui alla legge regionale 10 luglio 2006, n. 19 (Disciplina del sistema integrato dei servizi sociali per la dignità e il benessere delle donne e degli uomini in Puglia), l’Osservatorio regionale dei minori che metta in rete le diverse istituzioni pubbliche e private che si occupano di bambini e bambine, ragazzi e ragazze. L’Osservatorio, ha sede presso il Consiglio regionale ed è incardinato nell’Ufficio del Garante. Fanno parte dell’Osservatorio i referenti amministrativi designati dai Dipartimenti welfare, diritto allo studio e formazione professionale, cultura, politiche della salute e sport. Al coordinamento partecipa stabilmente il Garante regionale dei diritti del minore. Sarà fatta una relazione da trasmettere al Consiglio. 

Centri diurni per anziani e disabili provincia di Lecce. Immediata applicazione R.R. n. 4/2019 e n. 5/2019 e art. 18 l.r. 26/2020

A seguito dell’approvazione della mozione in Consiglio regionale il 12 ottobre 2021, presentata dal consigliere Paolo Pagliaro, la dirigente della Sezione strategie e governo assistenza alle persone Elena Memeo ha detto che è stato dato mandato di verifica da parte di tutti i Dipartimenti di prevenzione delle Asl, dalla cui verifica è emerso che la maggiore parte dei Centri diurni sono stati accreditati e sono pochi quelli che restano da accreditare, perché hanno ancora qualche situazione in corso da regolarizzare. In più, è stato verificato anche che c’è ancora un residuo di posti da assegnare. 

 

ARTICOLI RECENTI
Video