Private Equity_Al via “AssetClassic Fund”, nuovo fondo di investimento in auto d’epoca e da collezione supportato da intelligenza artificiale

Buongiorno,

 

inviamo di seguito e in allegato il comunicato stampa relativo ad AssetClassic Fund, nuovo fondo di investimento dedicato alle auto d’epoca e da collezione.

 

Il fondo ha un obiettivo di raccolta di €50 milioni e ha già siglato il primo closing; importante la pipeline di opportunità di investimento identificate e periziate anche grazie ad un software proprietario basato su algoritmi di intelligenza artificiale per la stima del valore delle auto e la predizione dell’evoluzione del mercato.

 

AssetClassic Fund avvia la nuova fase di sviluppo di AssetClassic, proseguendo il successo del primo club deal europeo dedicato agli investimenti in auto d’epoca e da collezione con un ritorno annuo (IRR) del 21.5%; il fondo ha già ricevuto commitment da parte di investitori istituzionali, importanti family office e HNWI italiani e internazionali.

 

In allegato inviamo anche una foto di Camillo Mekacher-Vogel, Fondatore & CEO di AssetClassic, e due scatti di altrettanto auto d’epoca in portafoglio: una Maserati 3500 GT  e una Lancia Flaminia Zagato Super Sport.

 

***

 

Al via «AssetClassic Fund», nuovo fondo di investimento in auto d’epoca e da collezione supportato da intelligenza artificiale

·        Obiettivo di raccolta 50 milioni di euro, siglato il primo closing

·        Il fondo dispone già di un’importante pipeline di opportunità di investimento identificate da AssetClassic e periziate anche grazie ad un software proprietario basato su algoritmi di intelligenza artificiale per la stima del valore delle auto e la predizione dell’evoluzione del mercato

·        L’iniziativa avvia la nuova fase di sviluppo di AssetClassic che prosegue il successo del primo club deal europeo dedicato agli investimenti in auto d’epoca e da collezione con un ritorno annuo (IRR) del 21.5%

·        Il fondo ha già ricevuto commitment da parte di investitori istituzionali, importanti family office e HNWI italiani e internazionali

Milano 1 luglio 2024 – AssetClassicsocietà di investimento con sede a Milano e Lussemburgo guidata dal fondatore Camillo Mekacher-Vogelannuncia il lancio di «AssetClassic Fund», nuovo fondo di investimento dedicato alle auto d’epoca e da collezione, con target di raccolta a 50 milioni di euro.

La società ha già finalizzato il primo closing e ricevuto commitment da parte di investitori privati e istituzionali, importanti family office e HNWI italiani e internazionali (US, Asia, Sudamerica, Medio Oriente ed Europa).

AssetClassic Fund abilita l’accesso ad una asset class poco conosciuta e dal valore complessivo superiore a 1 triliardo di euro: il focus è su vetture di elevato profilo, d’epoca e da collezione, con particolare attenzione ai marchi più prestigiosi. Il fondo investirà in auto fuori produzione da almeno 5 anni, beneficiando del trend di costante crescita in atto nel settore da oltre 25 anni.

La strategia di investimento si basa sull’acquisto a sconto di intere collezioni attraverso un approccio quantitativo edificato sulla più grande base di dati esistente nel settore dell’auto da collezione a livello globale e su un software proprietario di analisi e valutazione basato su algoritmi di intelligenza artificiale. È così possibile valorizzare ciascun asset in portafoglio al fine di estrarne il massimo rendimento: ciò avviene sia attraverso opere di restauro – qualora necessarie – attraverso la rete partner, che con attività di trading ad alto valore aggiunto. I singoli asset saranno rivenduti a premio sul mercato, secondo logiche affini a quelle del settore luxury.

AssetClassic Fund dispone già di una significativa pipeline di opportunità di investimento identificate e periziate: nello specifico, si tratta di oltre 500 auto valutate e più di 200 ispezionate da meccanici, periti certificati e dal team di AssetClassic.

L’assenza di correlazione con i mercati e la costanza di rendimenti a doppia cifra degli ultimi decenni rendono l’investimento in auto collezionabili un valido strumento di diversificazione, oltre ad offrire ritorni esperienziali senza paragone” spiega Camillo Mekacher-Vogel, Fondatore & CEO di AssetClassic.

AssetClassic Fund si avvarrà di un team gestionale e di advisory e di un parterre di soci altamente specializzati, composti da persone cresciute nel settore e formatesi nel mondo della finanza, del business e dell’industria tra cui, oltre al fondatore Camillo Mekacher-Vogel (con un passato in BCG, Porsche, Mutares e General Electric), Goran Nesic (ex Partner BCG, VP DWTC), Josef Arweck (ex VP Porsche, McKinsey&Co.), Nicolás Schmidt-Urzúa (ex MD J.P. Morgan, Citigroup), Ignazio Castiglioni (co-founder e Ceo HAT SGR), Alessandro Viglione (Partner Lauri Viglione Penalisti), Niccolò Bertolini Clerici (Partner Legance Studio Legale), Max Bontempi (Motorstorica) e Roberto Colussi (Partner Deiure). L’operatività è affidata ad un team esperto nel mondo dell’auto d’epoca e del business, che include profili provenienti dal motorsport, finanza, consulenza e data science.

L’iniziativa, che offre ai propri investitori un’importante componente esperienziale – ad esempio, partecipazione ad eventi di settore esclusivi, selezione di vetture storiche in utilizzo gratuito e  supporto nella compravendita di vetture proprie – avvia la nuova fase di sviluppo di AssetClassic, che prosegue il successo del primo club deal europeo dedicato agli investimenti in auto d’epoca e da collezione concluso nel 2023 con un ritorno, in soli tre anni, pari a oltre 1,7 volte il capitale investito e un rendimento annuo (IRR) del 21.5%. Tra gli investimenti effettuati figura una selezione di Ferrari, Maserati e Porsche prodotte tra il 1961 e il 1994.

L’impegno di AssetClassic in tema di sostenibilità è vivo sin dal principio: grazie ad una partnership con P1 Fuels tutte le vetture presenti in portafoglio sono alimentate con carburante prodotto senza l’utilizzo di componenti fossili, minimizzando così l’impatto ambientale delle stesse.

* * *

Il settore delle auto d’epoca

Il mercato delle auto d’epoca vale complessivamente oltre 1 triliardo di euro, di cui 800 miliardi relativi ai soli veicoli “collezionabili” (con valutazione superiore a 20 mila euro). Ogni anno viene scambiato circa il 5% del valore complessivo, superiore a 45 miliardi di euro. Altri 35 miliardi di euro riguardano i servizi ancillari (restauro, assicurazioni, ricambi, etc.): ciò porta il mercato a 80 miliardi complessivi annui a livello mondiale.

In questo contesto, il nostro Paese è da sempre protagonista: anche se oggi il volume delle vendite è ridotto rispetto a quanto avviene negli Stati Uniti, Inghilterra o Germania, in Italia restano tante delle collezioni più importanti al mondo e i migliori specialisti del settore.

Il Belpaese, poi, ospita alcuni degli eventi del settore più importanti al mondo, come il Concorso di Eleganza di Villa d’Este, FuoriConcorso, la 1000 Miglia, nonché The Classics Forum, il primo Forum mondiale sull’auto d’epoca, co-organizzato da AssetClassic con McKinsey&Co. in qualità di Knowledge Partner presso Tenuta di Roncolo, l’1 e il 2 giugno 2024.

* * *

AssetClassic

AssetClassic è la società che facilita l’accesso di investitori privati e istituzionali all’asset class delle auto d’epoca che si caratterizza per importanti barriere all’ingresso e performance tra le migliori in ambito di investimenti alternativi. Guidata da Camillo Mekacher-Vogel, AssetClassic è stata fondata da un gruppo di professionisti – appassionati di auto d’epoca e con expertise in ambito finanziario – con una comune chiara visione sulle opportunità che il settore può offrire in termini di risultati finanziari. Il nuovo fondo «AssetClassic Fund» offre ai propri investitori un mix di rendimenti finanziari ed esperienziali, ed avvia la nuova fase di sviluppo di AssetClassic che nel 2023 ha concluso con successo e dopo soli tre anni il primo club deal istituito in Italia dedicato agli investimenti in auto storiche e collezionabili, ottenendo un ritorno pari a oltre 1,7 volte il capitale investito e un rendimento annuo (IRR) del 21.5%.

 

 

Grazie per l’attenzione.

Un caro saluto,

 

Carla Parisi

 

BC Communication

carla.parisi@bc-communication.it

+39 339 5796751

Corso Sempione, 8

20154 Milano

www.bc-communication.it

 

 

 

Ai sensi del D.L.196 del 30/06/2003 e Reg. UE 2016/679 si precisa che le informazioni contenute in questo messaggio sono riservate ed a uso esclusivo del destinatario. Qualora il messaggio in parola Le fosse pervenuto per errore, La preghiamo di eliminarlo senza copiarlo e di non  inoltrarlo a terzi, dandocene gentilmente comunicazione.

Il mittente non rilascia alcuna garanzia e declina qualsivoglia responsabilità relative al contenuto, all’esattezza e alla completezza del messaggio ovvero inerenti cambiamenti intervenuti dopo l’invio o altri rischi conseguenti dalla trasmissione elettronica ect. BC Communication garantisce la massima riservatezza dei dati in proprio possesso e la possibilità di richiederne la comunicazione, la cancellazione, l’aggiornamento, la rettifica e l’integrazione secondo quanto disposto dall’Art.da 15 a 22 del  Reg. EU2016/67 scrivendo a info@bc-communication.it.

 

This message, for the Law 196 dated 06/30/2003 and Reg. EU 2016/679, may contain confidential and/or privileged information. If you are not the addressee or authorized to receive this for the addressee, you must not use, copy, disclose or take any action based on this message or any information herein. If you have received this message in error, please advise the sender immediately by reply e-mail and delete this message. The sender does not give any warranty or accept liability as the content, accuracy or completeness of sent messages and accepts no responsibility for changes made after they were sent or for other risks which arise as a result of e-mail transmission etc. BC Communication ensures to respect the confidentiality of the Personal Data in its possessions and guarantees the possibility to request its access, erasure, update, rectification and integration in accordance with the provisions of the Art. from 15 to 22 of EU Regulation 2016/67, by written request to the address: info@bc-communication.it

 

 

ARTICOLI RECENTI
Video